Un gestore di Hedge Fund, avverte di stare alla larga dai titoli di stato

Il capo di Hedge Fund che ha predetto il crollo azionario del 1987 avverte di un selloff sul mercato delle  obbligazioni.

Infatti Paul Tudor Jones, un’icona di Hedge Fund, ha detto che gli investitori dovrebbero evitare le obbligazioni.

Jones prevede che il rendimento per il titolo del Tesoro a 10 anni TMUBMUSD10Y , che già si è attestato a 2,95% di profitto a 4 anni, raggiungerà il 3,75% entro la fine del 2018.

Paul Tudor Jones si aspetta che il rendimento a 10 anni raggiunga il 3,75% entro la fine del 2018

Il fondatore miliardario dell’Hedge Fund Tudor Investment Corporation, sta rincarando la dose sui suoi avvertimenti al riguardo di una bolla finanziaria imminente.

Boss_di_Hedge_Fund_avverte_sui_titoli_di_stato_Chart

Jones è ampiamente accreditato per aver previsto ed approfittato del crollo del mercato azionario nell’ottobre 1987, che ha visto il DIA Jones Average perdere il 22% del suo valore, segnando il più alto calo percentuale nella sua storia.

Jones ha detto a Goldman Sachs – con un rapporto di ricerca recentemente presentato – che è in arrivo opportunità per il mercato in obbligazioni, risultato di politiche easy money che hanno posto le basi per un’inflazione fuori controllo:

“Il mercato delle obbligazioni è il naturale risultato del mercato rialzista, del lassismo monetario e fiscale. Stiamo preparando il terreno per accelerare l’inflazione, proprio come abbiamo fatto alla fine degli anni ’60. L’ostinata ricerca da parte della Fed di un obiettivo annuale del 2% per l’inflazione (il livello che la banca centrale considera salutare per l’economia) sta preparando il terreno per una forte impennata dell’inflazione..”

Le Banche Centrali adorano guardare nello specchietto retrovisore. In genere operano in attesa del momento più ovvio in cui possono prendere una decisione per combattere battaglie dell’altro ieri.

Ricordiamoci che la BCE ha aumentato i tassi nel luglio 2008! Il targeting dei prezzi è una cattiva idea nelle decisioni sui tassi. C’è poco nella natura umana che è lineare, quindi perché la politica del tasso dovrebbe esserlo?

Boss_di_Hedge_Fund_avverte_sui_titoli_di_stato_2_Jones

In uno scenario del genere, Jones afferma che il Dow, l’indice S & P 500 SPX e il Nasdaq Composite Index COMP non sono in grado di fornire alcuna copertura per i mercati.

Paul Tudor Jones  raccomanda invece di possedere materie prime o denaro.

I commenti di Jones si allineano a commenti simili come quelli di Ray Dalio e di Bill Gross, che hanno anche affermato che le obbligazioni sono in un mercato ribassista.

Certo, questa non è la prima volta che Jones ha delineato le sue preoccupazioni sulle bolle degli asset. Il mese scorso in una nota ai clienti ha detto ” siamo alle prese con una bolla finanziaria in rapida crescita”.

Solo il futuro ci dirà se Jones ha, come spesso avvenuto in passato, ragione sulle sue posizioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*