Continua il nostro viaggio nei meandri della finanza e delle offerte che le banche, fisiche e on line, propongono per quel che riguarda i Conto Deposito, soluzione che negli ultimi anni ha sempre più riscosso i favori di quelle famiglie che vogliono veder fruttare, in maniera più o meno decisa, i propri risparmi. Ripetiamo ancora una volta che quella che noi facciamo è semplicemente una guida offerta a voi affezionati lettori per potervi meglio districare tra le varie offerte e, se lo ritenete opportuno, destinare i vostri risparmi all’istituto di credito che vi sembra più calibrato sulle vostre caratteristiche.

Quest’oggi vogliamo concentrarci sull’offerta Conto Deposito proposta da Civibank, storico istituto di credito del Friuli Venezia Giulia, che offre senza dubbio un prodotto interessante per noi risparmiatori. Prima di addentrarci nello specifico del Conto Deposito, andiamo a fare un excursus storico di quello che ha rappresentato nel territorio CiviBank e diamo qualche cenno storico, sempre utile per poter capire a chi stiamo destinando i nostri risparmi.

La Banca Popolare di Cividale, costituita come Società Cooperativa per Azioni, nasce nel 1886 a Cividale nel Friuli, in provincia di Udine, e rappresenta al momento l’unica banca autonoma che ha sede nel Friuli Venezia Giulia, se si esclude la Banca di Credito Cooperativo. Al momento la Banca di Cividale conta 67 filiali dislocate nelle province di Udine, Trieste, Gorizia, Venezia, Treviso, Pordenone e Belluno. Ha continuato la sua espansione nel 2013 incorporando le due banche controllate Banca di Cividale Spa e NordEst Banca Spa.  Nel 2015 sull’onda di questa spinta espansionistica ha incorporato la società immobiliare Tabogan e la società di leasing Civileasing, che comunque precedentemente erano controllate al 100% dalla Banca Popolare di Cividale.

Oltre alla propria struttura principale, la Banca Popolare di Cividale è legata da accordi di partnership con la banca Credito Valtellinese di Sondrio ed il gruppo assicurativo ITAS di Trento. L’azionariato popolare della banca può vantare oltre 16.000 soci. Al 31 dicembre 2015 il gruppo Banca Popolare di Cividale ha fatto registrare un utile netto di oltre 24 milioni di euro ed una forza patrimoniale pari al 13,9%. Il Presidente della banca è una donna, Michela del Piero, mentre il Direttore Generale è Federico Fabbro.

Andiamo adesso a mostrarvi quelle che sono le due proposte della Banca Popolare di Cividale per quanto riguarda il Conto Deposito.

Iniziamo dal cosiddetto Civiconto Deposito Protetto. Questo è il nuovo prodotto offerto dalla Banca Popolare di Cividale per investire al meglio i propri risparmi. Andiamo ad elencare quelli che sono i vantaggi e le prerogative principali di questo prodotto:

  • Tasso fisso;
  • Durata del Conto Deposito che è possibile calibrare a scelta tra 18, 24, 36, 48 e 60 mesi;
  • Importo Minimo da versare 5000€;
  • Nessun tipo di costo di apertura e gestione del Conto;
  • Possibilità di poter uscire in maniera anticipata dall’investimento, secondo le modalità previste;
  • Libertà assoluta di poter scegliere se reinvestire nel prodotto gli interessi maturati o se versarli semestralmente sul conto d’appoggio;
  • Garanzia offerta dal Fondo di Garanzia Interbancario di Tutela del Risparmio (il Fondo garantisce per 100.000€ per ogni depositante);
  • Certezza della rendita cedolare costante.

La Banca Popolare di Cividale, per variare la propria offerta di prodotti e per attrarre i clienti sensibili all’argomento, ha creato il Conto Deposito ContoGreen, con l’obiettivo di far incontrare il mondo del risparmio con quello della sostenibilità ambientale. Con Conto Green, CiviBank vuole dare l’opportunità ai risparmiatori di condividere questo tipo di progetto perché crede che un istituto di credito della promuovere la diffusione delle energie rinnovabili e stimolare gli investimenti volti al risparmio energetico e alla tutela dell’ambiente.  Infatti i risparmi raccolti attraverso il Conto di Deposito Conto Green saranno indirizzati esclusivamente ad iniziative che rispettano la sostenibilità ambientale.

Vediamo quali tassi vengono offerti dalla banca su questo tipo di Conto Deposito:

  • 0,50% per depositi vincolati a 6 mesi;
  • 1,00% per depositi vincolati a 12 mesi;
  • 1,20% per depositi vincolati a 18 mesi;
  • 1,50% per depositi vincolati a 24 mesi;
  • 1,60% per depositi vincolati a 36 mesi;
  • 1,70% per depositi vincolati a 48 mesi;
  • 1,90% per depositi vincolati a 60 mesi.

Ricordiamo naturalmente che i tassi si intendono al lordo delle ritenute fiscali.

Proviamo a depositare su Conto Green 10.000€ e vincoliamoli per 24 mesi. Avremo un tasso lordo applicato 1,50% e al termine dei due anni avremo interessi netti per 222,30€ (tasso netto applicato dell’1,11%).

Speriamo anche stavolta di avervi dato degli strumenti utili per poter scegliere al meglio su quale Conto Deposito destinare i propri risparmi e farli fruttare.

 ContoVotoLeggiVai
Credit AgricoleCr. Agricole8RecensioneRichiedi
Banca SellaBanca Sella7.5RecensioneRichiedi
CheBanca!CheBanca!7.5RecensioneRichiedi
FinecoFineco7.5RecensioneRichiedi
IWBankIWBank6.5RecensioneRichiedi
YouBankingYouBanking6.5RecensioneRichiedi
CarigeCarige6.5RecensioneRichiedi
UnicreditUnicredit6RecensioneRichiedi
Ing DirectIng Direct6RecensioneRichiedi