Bitcoin: il 2017 in 5 eventi

2017 bitcoin

Il 2017 si è appena concluso ed è stato un anno intenso di emozioni sia per l’intero universo delle criptovalute che per l’imperatore di quest’ultime: Sua Maestà … il Bitcoin.

In questo articolo abbiamo scelto di ripercorrere insieme a voi i 5 principali eventi che hanno sostenuto la crescita del valore del Bitcoin nel 2017 portandolo dai 998 dollari del 1 gennaio ai 14.156 dollari del 31 dicembre passando per il valore massimo mai raggiunto di 19.497 dollari del 16 dicembre.

2017 Bitcoin value
Il valore del Bitcoin nel 2017

Questo incredibile aumento del valore in un solo anno del +1318% è stato tuttavia solo un effetto collaterale di un evento ancora più grande: l’adozione mondiale del Bitcoin!

Con questo amarcord speriamo di strappare un sorriso a tutti i lettori che hanno avuto a che fare attivamente con le criptovalute nell’anno appena terminato e di informare i lettori che invece decideranno di cimentarsi nel 2018 in questa tipologia di investimento.

1. Il Bitcoin Cash

Il 1 agosto 2017 è nato ufficialmente il Bitcoin Cash (BCH) realizzato attraverso una complicata fork (biforcazione) della blockchain (o catena di blocchi) del fratello maggiore, il Bitcoin, con l’obiettivo di aiutare utenti e commercianti a effettuare transazioni più veloci e più economiche.

Questo evento è nato allo scopo di superare quello che è ritenuto il limite principale del Bitcoin: la lentezza delle transazioni. Infatti, ogni singola transazione richiede attualmente almeno dieci minuti di tempo contro i pochi secondi necessari per pagare con le carte di credito.

Il Bitcoin cash, l’ultima frontiera delle criptovalute

Il Bitcoin Cash dispone di blocchi molto più grandi (8 megabyte) rispetto al corrispondente blocco del Bitcoin che fu pensato pari a 1 megabyte per rendere più difficili gli attacchi degli hacker.

Nel momento in cui scriviamo l’articolo (15 gennaio n.d.r.) il valore del Bitcoin Cash è cresciuto molto da quel fatidico giorno di partenza arrivando a 2.471 dollari senza incidere troppo sulla crescita del valore del Bitcoin.

2. SegWit

SegWit è un aggiornamento soft fork che mira ad alleggerire la congestione nella rete Bitcoin consentendo più transazioni in un unico blocco.

segwit

Segregated Witness spesso abbreviato in SegWit, è il processo che consente di aumentare il limite delle dimensioni del blocco sulla blockchain rimuovendo i dati delle firme (circa il 65% dello spazio di una determinata transazione) dalle transazioni di Bitcoin. Quando alcune parti di una transazione vengono rimosse, viene liberato dello spazio che permette di aggiungere più transazioni alla catena. “Segregate” significa segregare (separare), e “Witnesses” sono le firme delle transazioni. Quindi, Segregated Witness in breve, significa separare le firme dalle transazioni.

SegWit tenta di ignorare i dati collegati a una firma spogliandola dall’interno dell’input e spostandolo in una struttura verso la fine della transazione. Ciò permette di aumentare il limite delle dimensioni dei blocchi da 1 MB a poco meno di 4 MB.

Oltre ad aumentarne la dimensione, SegWit ha risolto anche il problema che si crea quando un ricevitore intercetta e modifica l’ID di una transazione del mittente per ottenere da lui più coins. Poiché la firma digitale sarà staccata dall’input, la parte in malafede non potrà più cambiare l’ID della transazione senza annullarne la firma.

3. Le fork ed il raddoppio dei bitcoin

Soft fork, hard fork, Bitcoin Gold, Bitcoin Cash… il 2017 ha visto molti processi di “biforcazione” della blockchain di Bitcoin. Quando sono avvenuti casi di hard fork, che poi hanno visto la nascita delle criptovalute alternative come il Bitcoin Cash o il Bitcoin Gold, gli utenti che avevano un saldo bitcoin positivo hanno visto raddoppiati i loro volumi vedendosi accreditati lo stesso importo nella nuove criptovalute.

Questi fenomeni hanno portato l’incredibile risultato di creare interesse sulle nuove criptovalute senza andare minimamente ad intaccare quello legato alla moneta digitale originaria: il Bitcoin.

4. Segwit2x

SegWit2x era l’ennesimo tentativo della comunità di sviluppatori di estendere l’aggiornamento Segwit al fine di migliorare la capacità di transazione di Bitcoin. Questo aggiornamento, pianificato per novembre 2017, mirava ad aumentare la dimensione del blocco di Bitcoin dall’attuale 1 MB a 2 MB (da cui il nome, 2x). Il progetto SegWit2x avrebbe dovuto rappresentare una nuova rinascita per la tecnologia di Bitcoin, ma a quanto pare i suoi sostenitori non hanno avuto il supporto necessario ad andare avanti e hanno preferito, per il proverbiale bene comune, abbandonare l’iniziativa piuttosto che generare una spaccatura insensata nella community.

In questo caso un mancato “aggiornamento” ha dato al mondo intero un senso di compattezza della community del Bitcoin spingendo la criptovaluta a crescere ulteriormente di valore.

5. I futures sul Bitcoin

A dicembre due dei mercati di derivati più grandi del mondo hanno iniziato a negoziare i futures “Bitcoin” dove il contratto è basato sul prezzo della criptovaluta e gli speculatori “tradizionali” possono piazzare le loro “scommesse” su quello che secondo loro sarà il prezzo del Bitcoin.

bitcoin is the future

Questo strumento ha permesso:

  • l’ingresso agli investitori tradizionali che possono speculare sul prezzo della moneta digitale senza doverne necessariamente possedere.
  • la nascita di strumenti negoziabili negli exchange regolamentati che trattando un bene (il Bitcoin) privo di una regolamentazione.

In questo modo sono entrati nell’universo del Bitcoin anche coloro che avevano come barriera d’ingresso la preoccupazione per il rischio relativo alla mancanza di regolamentazione del settore.

Da non trascurare anche la considerazione che i futures sui Bitcoin permetteranno agli investitori di speculare sul prezzo anche nelle zone dove la criptovaluta in questione è bandita.

Investi in Bitcoin con Libertex 

Uno dei broker consigliati da MrBanca permette di investire in modo semplice e sicuro in Bitcoin: Libertex.

Leggi anche: Come investire sul Bitcoin con Libertex

20 ANNI DI ESPERIENZA
2,2 MILIONI DI CLIENTI

Voto: 7.3/10
INFORMATIRICHIEDI

 

Gli altri broker consigliati da MrBanca:

I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l'89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuta se comprendi a pieno il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.
 BrokerVotoLeggiVai
Plus500Plus5009>>>>
XMXM8.7>>>>
Markets.comMarkets.com8.6>>>>
iTrader.comiTrader.com7.4>>>>
BDSwissBDSwiss7.3>>>>
LibertexLibertex7.3>>>>
FxOroFxOro6.5>>>>
AinvestmentsAinvestments6.5>>>>
Trade.comTrade.com6.5>>>>
IQ OptionIQ Option6.5>>>>

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*